sabato 21 gennaio 2012

Il Kendo e la coordinazione dei movimenti

Il Kendo è la scherma tradizionale Giapponese, dove il combattimento è un aspetto fondamentale della pratica. Con il Kendo si impara ad acquisire una corretta postura, si allenano l’agilità, la scioltezza, la prontezza di riflessi e si cura la respirazione. Vi sono inoltre aspetti meno evidenti ma anche più importanti, tra i quali l’educazione al rispetto, alla cortesia, alla lealtà, al potenziamento, al controllo del Ki (energia) ed alla maturazione del carattere.
Particolarmente importante e sottovalutata da quasi tutti i maestri (Sensei) è l'attenzione alla correttezza dei movimenti e alla loro coordinazione.
Per fare Ippon (punto vincente), il colpo deve essere netto e preciso. L’Ippon deve essere portato con coordinazione perfetta e simultanea di tutti i suoi aspetti: Energia (KI), Spada (KEN), Corpo (TAI), Insieme (NO ICHI).
E se una persona ha difficoltà a coordinare i movimenti?
Ad esempio è plausibile che chi ha difficoltà a ballare (danzare) abbia anche difficoltà a praticare il Kendo con le tecniche (waza) corrette ed il giusto 'timing'?
Sono apprezzate esperienze e consigli in tal senso.

Nessun commento:

Posta un commento