giovedì 13 ottobre 2011

Anche Fonzie è dislessico

Ebbene si, la lista dei personaggi famosi si allunga di giorno in giorno e anche Henry Winkler il Fonzie di Happy Days ha dichiarato di essere dislessico.
Quel suo pollice alzato, accompagnato dal caratteristico «eeeeeehi», che è poi diventato il suo marchio di fabbrica transgenerazionale è nato assolutamente per caso e per colpa della dislessia, di cui però Henry Winkler, ovvero l’attore che ha dato corpo e soprattutto fiato al personaggio di Arthur Fonzarelli, detto appunto Fonzie, non sapeva di soffrire fino ai 31 anni.
«Quando ho cominciato a recitare in Happy Days – ha raccontato Winkler al Times – la mia dislessia non era stata ancora diagnosticata, ma siccome imparare le battute era davvero difficile per me, riducevo interi paragrafi ad un unico suono: eeeeeeehi, appunto. Del resto, non ho mai trovato semplice imparare i dialoghi di scena e l’ho sempre fatto molto lentamente, passando e ripassando sopra ad ogni singola frase e leggendola ad alta voce, una parola alla volta. Ma avevo scoperto che mi era d’aiuto ridurre la lingua ad un unico suono e così è nato “eeeeehi”, che ho poi imparato ad usare con diverse intonazioni, facendo in modo che indicasse tutta una serie di situazioni da “ho fame” a “non immischiarti con me”».
Fonte : Corriere della Sera

Nessun commento:

Posta un commento