martedì 13 settembre 2011

L'Italia diventerà una colonia cinese

L'Italia (o meglio: il governo dei cialtroni in carica) ha chiesto a Pechino l’acquisto significativo di titoli di stato e investimenti in società strategiche. Guardate come se la ridono.
Ma perche' un Governo dovrebbe acquistare in massa i titoli di uno stato in forte crisi ed a rischio default? La ragione e' semplice, acquistando tali titoli il Governo darebbe ai cinesi il via libera per l’acquisto di azioni nelle grandi aziende italiani (Eni ed Enel il prima fila). La mossa di Pechino corrisponde ad una manovra gia' collaudata soprattutto negli Stati Uniti.
Tramite Atene e Roma, i cinesi sono riusciti ad entrare all'interno delle strutture economico-finanziarie dell'Unione europea facendo presupporre che Pechino voglia di iniziare una colonizzazione economica del Vecchio Continente.
Chi in 150 anni di storia si è sacrificato anche con la propria vita per l'unità e la libertà del Paese, ringrazia.

Nessun commento:

Posta un commento