domenica 5 giugno 2011

La siccità minaccia le centrali nucleari in Francia

La Francia è a corto d’acqua e si profila l’impossibilità di averne a sufficienza per il raffreddamento dei reattori nelle centrali atomiche, la cui chiusura abbatterebbe la produzione di elettricità. Una carenza tanto più grave ora che la Germania ha cambiato la sua politica energetica, riducendo di conseguenza le possibili esportazioni.
France, Sécheresse, le refroidissement des centrales nucléaires menacé. Eppure c'è ancora qualcuno che difende il nucleare, c'è ancora qualcuno che imperterrito continua a scommettere sulle energie fossili, c'è ancora qualcuno che scommette sugli OGM, sulle coltivazioni intensive, sull'uso dei concimi chimici eccetera eccetera. Non bastano gli incidenti, non basta l'inferno delle nostre città, l'aumento dei tumori e il buco nell'ozono, avanti così: il profitto a tutti i costi!

Nessun commento:

Posta un commento